agosto 14 2016

I danni della giustizia

1840314_capua1

Da pochi giorni si è concluso il procedimento a carico di Ilaria Capua, veterinaria e celebre virologa direttore del Dipartimento di scienze biomediche comparate dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie. Un incubo assurdo durato dieci anni, anni in cui la dottoressa si è vista processare per una serie di reati fra cui somministrazione di medicinali pericolosi per la salute pubblica e procurata epidemia. Questa vicenda ha contorni paradossali, innanzitutto perché la dottoressa è stata incriminata per fatti che non sono mai accaduti, dato che non si è mai verificata alcuna epidemia. Continue reading

agosto 8 2016

Gli ignoranti sono sempre gli altri

Una cosa è certa, oggi, ai tempi di internet, la cultura è qualcosa di molto diverso da quello che era qualche anno fa. Ma cos’è oggi la cultura? Innanzitutto è qualcosa di molto diverso dal nozionismo. Nozionismo è quanto mostrato nei video e la domanda “Chi ha scritto i Malavoglia?” è un esempio classico di nozionismo. La cultura, invece, è ciò che rimane quando il nozionismo è sopraffatto dalla mancanza di memoria. Per intenderci, godere e commuoversi leggendo i Malavoglia è cultura, sapere l’anno in cui è stata creata l’opera è nozionismo. Fra i due concetti c’è un abisso. Continue reading

agosto 2 2016

Quella puttana di madame Bovary vivrà in eterno

hqdefault

Si dice che, vedendo avvicinarsi la fine, Gustave Flaubert abbia mormorato: “Io muoio e quella puttana di madame Bovary vivrà in eterno”. Non è così che si dovrebbe parlare delle signore, ma Flaubert si è avvicinato al vero.  La signora Emma Bovary, moglie di un dottore, si dà all’adulterio e vive al di sopra dei suoi mezzi per sfuggire alla noia, tutto qua. Benché la trama sia piuttosto semplice, se non addirittura stereotipata e il personaggio piuttosto scialbo, l’opera attinge alla vera arte dal perfezionismo dalla scrittura di Flaubert. Emma Bovary è famosa in tutto il mondo, mentre il lettore non si cura del magnifico stile letterario dell’autore, lo soprassiede e resta abbagliato da ciò che riluce in superficie.

Continue reading

luglio 30 2016

Mps

Ci chiediamo tutti dove andranno a finire i prodotti tossici della banca mps perché una cosa è certa, in un modo o in un altro, li rifileranno a noi cittadini che, prima o poi, pagheremo di tasca nostra i costi di una gestione criminale.

luglio 27 2016

Divertimento a tutti i costi

Che per insegnare occorra a tutti i costi divertire gli studenti è oramai prassi consolidata. Non è ammesso che i ragazzi facciano fatica per colpa dello studio, quindi le scuole si sono trasformate in circhi dove dei pagliacci, per insegnare il Teorema di Pitagora o la Divina Commedia, inventano qualsiasi idiozia che faccia ridere. Così, fra una risata e l’altra, a scuola s’impara sempre meno.

luglio 18 2016

Vi spiego perché non c’è da vantarsi se vostro figlio è bravo a scuola

Vi spiego perché non c’è da vantarsi se un ragazzo supera l’esame di terza media con un bel voto. Le cose funzionano così: regola numero uno, tutti ammessi, ma proprio tutti, anche chi non ha quasi mai frequentato, chi è analfabeta, chi ha commesso solo gravi atti di bullismo e via dicendo. Allo scrutinio, si dà un voto di ammissione agli esami che è la media aritmetica dei voti di tutte le materie. I docenti delle cosiddette educazioni (ed. musicale, ed. artistica, tecnologia, scienze motorie ecc.) ammettono gli alunni con voti altissimi, così va da sé che quasi tutti i ragazzi, che non hanno risultati altrettanto brillanti nelle materie formative (italiano, matematica e lingue straniere) sono molto sopravalutati. Continue reading

luglio 17 2016

Pensiamo tutto il male del mondo

In sole quattro ore Erdogan è diventato fortissimo. Il colpo di Stato fallito gli ha riconsegnato il prestigio che si era deteriorato. E ora può giocare la carta di un referendum che dia al presidente pieni poteri. E che dire dei politici degli altri paesi? Considerato fino allora un leader poco rispettoso delle libertà democratiche, è diventato in poche ore un campione di democrazia. La notte tra venerdì e sabato, in pieno colpo di Stato, Erdogan riesce a trasmettere messaggi televisivi in cui invita il paese a opporsi e il paese risponde. Migliaia di cittadini scendono nelle strade e affrontano i carri armati. Le moschee diffondono il messaggio. E tutti i leader politici mondiali gli credono e si schierano dalla sua parte. Ma dico, pensate davvero che la popolazione mondiale sia formata da un branco di idioti? Se proprio proprio dovete prenderci in giro, la prossima volta cercate di farlo in modo più intelligente.

luglio 15 2016

Il mea culpa dell’Occidente

L’origine del terrorismo risale all’imposizione da parte dell’Occidente delle regole del suo sviluppo culturale e tecnologico. Questo ha causato l’inaridimento dei paesi colonizzati che hanno perso il treno dello sviluppo e che si sono trovati in balia dei paesi occidentali. La reazione violenta contro la globalizzazione ha tratto la propria forza proprio dal danno arrecato ai paesi più poveri dalle politiche guidate dall’ideologia, ma anche dalle iniquità del sistema del commercio internazionale. La diffusione del terrorismo internazionale è aumentata poi enormemente per l’azione dei vari gruppi collegati alla causa della popolazione palestinese. Continue reading

luglio 9 2016

Architettura da brivido

Oggi v’invito a visitare un sito davvero originale. Che sia colpa della pura apparenza, dello stato di abbandono o che il timore sia dovuto alla suggestione del contesto, sono tanti e diversi i motivi che possono trasformare un semplice edificio in qualcosa di più tetro. E proprio per raccogliere “case da brivido” è nata sulla piattaforma social Reddit la pagina dedicata evilbuiding.

BUyjf0g5X8IRnCc2c-fmlTy-WOrH4X9wbEcMwEAPvpw

luglio 6 2016

Quando il calcio ci ridicolizza

Profluvio di sfottò su Twitter ai calciatori Simone Zaza e Graziano Pellé. La causa non è il rigore sbagliato da entrambi, ma il loro comportamento ridicolo in campo, tanto che il balletto di Zaza è diventato virale. Già non comprendo come possa accadere che milioni di persone stiano davanti alla televisione a seguire ventiquattro milionari tatuati anche nelle natiche fino ad arrivare al b.d.c. (f.p.), con ridicole acconciature nelle loro t.d.c. (sempre da f.p.), che rincorrono un pallone. Figuriamoci se posso comprendere come sia possibile permettere che diano spettacolo in campo ridicolizzando il paese intero. Si, perché Zaza, con il suo patetico balletto, è finito sui giornali di tutto il mondo. Tra l’altro gioca pure alla stracazzo, ma mandatelo a casa!

luglio 3 2016

L’integralismo religioso

Cliccando sul link potete leggere l’appello contro l’integralismo religioso apparso sul giornale francese L’Express. Per chi non conosce il francese la traduzione è QUI. Non voglio discutere di questo appello, sacrosanto ma che non porterà a nulla, e nemmeno voglio discutere sulle sfumature di significato dei termini integralismo e fondamentalismo, ma parlo della concezione molto diffusa in base alla quale la società, la politica e la cultura sono, in qualche modo, plasmate secondo le norme della religione. Continue reading

giugno 30 2016

Il sorpasso delle donne

Se penso che fino al 1950  all’interno di istituti di prestigio era vietata la presenza femminile, il ruolo della donna di oggi m’inorgoglisce. Oggi finalmente lo posso dire, la donna sa fare tutto di più e meglio degli uomini, ai quali sta velocemente strappando ruoli e posti di lavoro eccellenti. Prendiamo l’apprendimento della matematica, un tempo prerogativa quasi esclusivamente maschile. Si diceva che i maschi erano più portati per questa materia perché le ragazzine non erano altrettanto brillanti. Continue reading