agosto 16 2017

AAA faro cercasi

Il fascino dei fari lo subiamo tutti. Chi non ha mai sognato di vivere in un faro, a stretto contatto con la natura e in uno stato di estremo relax? Ora il governo americano rende tutto ciò possibile, grazie alla messa all’asta di una serie di fari in disuso per prezzi davvero competitivi.
Eccone alcuni, sceglietene uno. Quale fra questi sarebbe la vostra dimora ideale?

Craighill Channel Lower Range Front Light Station

Poe Reef Lighthouse

Detroit River Light

Fourteen Foot Shoal Light

Se siete amanti del cinebrrrivido dovete scegliere senz’altro il Craighill Channel Lower Range Front Light Station, se invece volete celebrarne la malinconia e la bellezza solo con la fantasia, se non lo avete già fatto potete leggereVirginia Woolf col suo romanzo To the Lighthouse.

Category: Luoghi | LEAVE A COMMENT
agosto 15 2017

Cosa fate a Ferragosto?

Il Ferragosto è una festività che affonda le sue radici nella Roma imperiale denominata Feriae Augusti, il riposo di Augusto, in onore del primo imperatore Ottaviano Augusto, che dà anche il nome al mese in cui si celebra la festa. E’ la notte simbolo dell’estate e per divertirsi le occasioni sono tantissime. Per chi non ha avuto la possibilità di abbandonare le grandi città, le attività da tenere in considerazione sono molte e per gli appassionati di cinema si trovano numerosi festival all’aperto. Poi però ci sono loro, le offerte last minute, ed è qui che possiamo trovare un buon affare e il modo migliore per passare questa festività. Online ci sono numerosi siti dedicati ai viaggi dell’ultimo minuto. Ad esempio, consultando Trivago, si possono ottenere le migliori offerte per hotel sul mare in Liguria, Puglia, Sardegna, Emilia-Romagna e Sicilia. Utili anche Booking ed Expedia, che hanno sempre offerte last minute a disposizione. Per chi è alla ricerca di un turismo più domestico, su Airbnb è possibile trovare sì offerte, ma anche tanti consigli per prenotare esperienze su misura nel luogo scelto per le vacanze. Buon Ferragosto a tutti, dunque!

Category: Luoghi | LEAVE A COMMENT
agosto 14 2017

Ti tengo d’occhio CRISPR

Il nome completo è Crispr Cas9 ed è una tecnica di correzione di uno o più geni in qualsiasi cellula. La sua scoperta è talmente importante che possiamo dividere la genetica in due parti, il prima e il dopo Crispr. Ma cosa fa di tanto straordinario? Semplicemente permette di esplorare qualsiasi Dna alla ricerca di particolari sequenze e di tagliarle, toglierle insomma, ma anche aggiungerne o modificarle. In questo modo si possono infatti colpire e modificare tutti i geni che si vogliono. I campi di applicazione di questa tecnica sono tantissimi, possiamo citarne alcuni:

  • la cura di numerose malattie genetiche,
  • la creazione in laboratorio negli animali malattie simili a quelle dell’uomo per studiarne la terapia,
  • l’aggiustamento dei difetti delle staminali
  • la cura dell’HIV
  • l’educazione delle cellule del sistema immunitario per la cura del tumore

Bene, vi assicuro che questa scoperta aprirà orizzonti radiosi, ammesso che gli uomini che se ne occupano ne sappiano fare buon uso e che quelli che non se ne occupano non facciano di tutto per non farla funzionare.

 

Category: Scienze | LEAVE A COMMENT
agosto 13 2017

Diventiamo narratori visuali

Quando andiamo a visitare un luogo, possiamo trasformarci in narratori visuali, in fumettisti se preferite, raccontando col disegno la vita nelle città per poi condividerla in rete, sul nostro blog o dovunque ci pare. Possiamo raccontare la vita di un paese, le attività legate alla pesca, alla campagna, all’archeologia e al turismo, possiamo segnalare ristoranti e luoghi d’interesse. Io lo faccio abitualmente disegnando qualche appunto sulla mia inseparabile Moleskine.

agosto 12 2017

Nella notte delle stelle cadenti nessuna stella cade, ma è bello crederci

Questa a venire è la notte di San Lorenzo e cresce l’attesa per il grande spettacolo delle stelle cadenti. Vabbè è il 10 agosto il giorno dedicato al santo, ma è nella notte tra il 12 e il 13 che è atteso il picco di visibilità. Se avete ascoltato i miei consigli siete già muniti di un bel binocolo e allora potete aggregarvi alle associazioni astrofile che per questa sera hanno in programma incontri dedicati all’osservazione, tra vino e poesia. La notte delle stelle cadenti è infatti abbinata all’iniziativa “Calici di Stelle”, organizzata dal movimento del turismo del vino.
Per i più distratti, ricordo che non c’è nessuna stella che cade, ma questo è un fenomeno generato dall’incontro fra la Terra e le polveri lasciate dai passaggi della cometa Swift-Tuttle, che il nostro pianeta incrocia ogni anno in questo periodo. L’impatto delle polveri con l’atmosfera crea le spettacolari scie luminose nel cielo notturno chiamate Perseidi perché sembrano provenire da un punto del cielo al di sopra della costellazione di Perseo. Stanotte, dunque, tutti con un binocolo alla mano destra e un calice di buon vino sulla sinistra.

Trovate QUI l’elenco delle cantine aperte per l’evento.

Category: Scienze | LEAVE A COMMENT
agosto 11 2017

Stanno arrivando gli alieni

Stephen Hawking, scienziato celebre in tutto il mondo per la sua mente geniale e per i suoi studi sui buchi neri e sull’origine dell’universo, ritiene che il pianeta che più assomiglia alla Terra dista da noi 16 anni luce. Si chiama  Gliese 832c e, dopo  il Paradosso di Fermi e l’Equazione di Drake, è il risultato dell’ennesimo tentativo di prevedere  l’esistenza di pianeti abitati, ma dobbiamo stare attenti a rispondere ai segnali che provengono dal cosmo, avverte Stephen Hawking. Il nostro primo contatto con una civiltà avanzata potrebbe essere equivalente a quando i nativi americani incontrarono per la prima volta Cristoforo Colombo e le cose “non sono andate così bene”, ha ammonito. Gli alieni  esistono di sicuro, anche se la probabilità di avere un pianeta abitato è assai bassa. Una cosa è certa, e questo lo aggiungo io, il nostro stato attuale di conoscenze scientifiche non ci consente di appurarlo e, evidentemente, nemmeno lo stato attuale di conoscenze scientifiche degli alieni è tale da consentirgli di comunicare con noi.

Category: Scienze | LEAVE A COMMENT
agosto 9 2017

Desiderio di divertirsi

D’estate, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, gruppi di persone piene di voglia di divertirsi, organizzano presentazioni di libri, mostre fotografiche, maratone, concerti di ogni tipo di musica. E tutti, di ritorno dal mare o dalla passeggiata in montagna, corriamo per fare qualcosa che magari non è di nostra abitudine, ma che durante le serate  estive ci predispone alla rilassatezza. D’estate siamo più curiosi, più colti, più aperti al bello. Lasciamo che il tempo scorra, libero, a una velocità diversa dalla fretta sconsiderata del quotidiano e il cuore e la mente si rendono disponibili al meraviglioso ozio delle parole, dei suoni, delle immagini.

Per chi ama le città d’arte consiglio la mostra fotografica di Franco Fontana a Torino. Chi è appassionato di montagna non può farsi sfuggire concerti, spettacoli e degustazioni in Val di Fassa. Per gli amanti del puro divertimento esiste una sola città, Rimini. Per chi si vuole regalare una meravigliosa Vacanza Yoga & Ayurveda l’esperienza da non perdere è a Carloforte, nel segno del benessere e della salute, mentale e fisica, in un luogo silenzioso e incontaminato.

Category: Guide | LEAVE A COMMENT
agosto 8 2017

Sindrome genetica da deperimento mitocondriale

Spenti i riflettori sulla triste vicenda del piccolo Charlie, un accenno a qualcosa di cui nessuno ha mai parlato, ossia cos’è la Sindrome genetica da deperimento mitocondriale di cui soffriva il bimbo?
Le malattie mitocondriali sono patologie genetiche che colpiscono i mitocondri, le ‘centrali energetiche’ delle cellule, addette alla respirazione cellulare. Quando questi non funzionano sono colpiti tutti gli organi con esito fatale, in particolare a risentire di più sono il cervello, il cuore e gli altri muscoli e i polmoni. Nel caso estremamente raro di Charlie, la mutazione è su un gene chiamato RRM2B, che a sua volta fa parte di un gruppo di geni che codifica la proteina p53, che ripara il Dna in caso di danneggiamenti o mutazioni. Il piccolo, nato ad agosto del 2016, ha avuto convulsioni continue fin dai primi mesi di vita, mentre nell’ultimo periodo gli è stata diagnosticata una encefalopatia, ossia una lesione del tessuto cerebrale. La mutazione è stata trasmessa da entrambi i genitori, che sono portatori sani e che quindi in un caso su 4 danno vita a un figlio con la malattia. Al momento non ci sono terapie per questa malattia.

Category: Scienze | LEAVE A COMMENT
agosto 6 2017

Osserviamo il cielo

Con il caldo opprimente di questi giorni, potrebbe essere una buona idea passare qualche ora di notte all’aperto a guardare il cielo. Munitevi di un binocolo, meglio se posto su un treppiede, e osservate la luna, bellissima con i suoi crateri. In questi giorni la vedrete così:

Magari date un’occhiata anche a Giove del quale potete vedere i suoi satelliti. Certo, guardare il cielo, ma cosa guardare? Molti di voi si saranno chiesti cosa sia quel puntino luminoso visibile a occhio nudo. Non è difficile scoprirlo, potete scaricare sul vostro smartphone una suggestiva applicazione “Mappa stellare”. E’ sufficiente puntarla sul cielo e vi dirà cos’è quel puntino luminoso che state osservando. Datevi da fare, dunque, munitevi di un buon binocolo, un esperto di OTIUM non può non dilettarsi osservando il cielo.
Per chi volesse approfondire la propria conoscenza sui binocoli può andare qui, per studiare le mappe del cielo, gli astrofili veronesi possono darvi una mano.

Buona osservazione!

Category: Guide | LEAVE A COMMENT
agosto 5 2017

Giustizia fai da te

Estate tempo di viaggi e di vacanze. Se non siete mai stati in Sardegna è tempo di riflettere su come in questa splendida isola non esistano solo incantevoli spiagge, ma vi sia anche una cultura misteriosa che sarebbe il caso che tutti conoscessero. Parlo della balentia, termine che tutti avete sentito, ma quanti di voi che visitate la Sardegna sapete veramente cosa sia?
Potrei dirvi di scoprirlo dalla lettura del mio libro “Il codice barbaricino“, ma non vorrei sembrarvi troppo autoreferenziale 🙂 quindi leggetevi quello che dice Gianfranco Bottazzi dell’Università di Cagliari 🙂