ottobre 18 2012

Federalismo all’italiana

Il federalismo è certamente qualcosa di realmente desiderabile, lo dimostra il fatto che lo troviamo nei paesi più avanzati. Perché allora in Italia oggi è il simbolo di un fallimento politico di cui stiamo scontando le conseguenze? La risposta è semplice, perché abbiamo calato un contesto politico e teorico straordinario su un popolo che manca dei requisiti per recepirlo. Il tentato federalismo in Italia è stato un insieme di leggi calate dall’altro, accompagnate da un ammasso di statistiche e da una banda di amministratori ladri. Il federalismo possibile è in realtà una strada importantissima ma che presuppone una mentalità illuminata per una organizzazione sociale intelligente a partire dalle autonomie locali. Il movimento federalista incarnato dalla Lega aveva visto giusto, invece a cosa abbiamo assistito? A una realtà occultata da opportunismi, ipocrisie, ruberie, conformismo intellettuale. Bisognerebbe operare una riflessione politica e culturale, porci seriamente la domanda del perché in Italia l’autonomia amministrativa si traduca immancabilmente in una moltiplicazione delle burocrazie e delle ruberie. Eppure il vero federalismo esiste a livello europeo nei paesi più avanzati. Un federalismo che unisce nella libertà contro un decentramento disgregante, particolaristico, meschino. Insomma, ancora una volta le idee intelligenti si trovano a dover fare i conti con la gretta mentalità degli italiani.

Spread the love


Copyright 2017. All rights reserved.

Posted 18 ottobre 2012 by paolasirigu in category "Scritti Corsari 2.0