dicembre 11 2016

Il pauroso

La paura è un sentimento irrazionale e chi ne soffre è sempre attanagliato dal dubbio. Il pauroso fondamentalmente è onesto e innocuo per gli altri e per questo è un poveretto che fa male solo a se stesso. L’insicurezza, l’incertezza, il dubbio sono costanti che lo fanno apparire sempre in difficoltà. Trema davanti ad ogni situazione, la ingigantisce e, ogni volta che si appresta a fare qualcosa di nuovo, cade in preda al panico. Fare un viaggio, fidanzarsi, comprare un appartamento, tutto diventa un problema a causa dei suoi ripensamenti. Il viaggio è forse troppo pericoloso, i genitori lasciati a casa si sentono soli, nel caso del fidanzamento non è più sicuro del proprio amore e si sente come una bambola rotta.

Una foto pubblicata da Paola Sirigu (@giacomaleoparda) in data:

Allora agisce alle paure scappando, trema, suda, decide di non partire, cerca rassicurazioni, disdice gli impegni e molla la fidanzata dicendo la classica frase “tu non mi meriti”. E’ diffidente e, fin troppo attento a tutto quello che accade intorno a lui, sente che il mondo gli è nemico. Pare che la colpa di tutto questo sia dell’amigdala, così dicono gli scienziati, fatto sta che il pauroso è un essere facilmente demoralizzabile che può cadere vittima di tristezze, malinconie, inquietudini. Ha paura del buio, della solitudine, del futuro, di far brutta figura, di essere deriso e per questo diventa preda di paranoie. Entra in ansia per paura di ammalarsi e quando sta male diventa nervoso fino a raggiungere stati di angoscia intensa. Insomma, il pauroso passa metà della sua vita a crearsi idee che non esistono e l’altra metà a tentare di porvi rimedio, senza peraltro riuscirci perché, come diceva Emil Cioran, il pauroso edifica i suoi terrori e poi vi si installa permanentemente.

 

Spread the love

Tag:,
Copyright 2017. All rights reserved.

Posted 11 dicembre 2016 by paolasirigu in category "Scatti", "Tipi umani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.