dicembre 10 2016

Lode all’egoista

Vivere in gruppo porta l’uomo a comportarsi in modo che gli altri si facciano di lui l’idea migliore possibile. Si mostra generoso, altruista, disponibile, ma è davvero questa la sua vera natura? L’altruismo è un modo di essere che non è affatto nella natura umana e chi si mostra altruista lo fa per ipocrisia o per malattia. Chi lo fa per malattia ha maturato forti sensi di colpa e, grazie a pratiche altruistiche, mette a tacere la propria coscienza. Trattasi di soggetti che, per vari motivi, si vedono costretti a rinunciare a qualche impulso istintuale che, per placare l’ansia, è sostituito da altri scopi.

Una foto pubblicata da Paola Sirigu (@giacomaleoparda) in data:

Questa capacità di cambiare uno scopo è detta capacità di sublimazione. Anche la religione non è che una delle molte sublimazioni messe in atto dalla psiche, anzi, come ha ben spiegato Freud, la religione è equiparabile ad una nevrosi. Non è un caso che s’incontrino soggetti che hanno escluso dalla loro vita ogni forma di sessualità principalmente tra religiosi o tra soggetti particolarmente impegnati in attività di volontariato sociale. I direttori di coscienza del XVII secolo vedevano nella follia il linguaggio della santità, laddove uno psichiatra moderno non fatica a riconosce, dietro a certi linguaggi mistici (dietro alle stigmate, ad esempio), la presenza di chiari segni d’isteria.. Trattasi di un settore oramai ben noto perché è stato molto studiato, settore in cui misticismo, perversione, devozione, estasi, altruismo e generosità non sono poi così lontani come sembra. Allo stesso modo la gente comune interpreta come atti di generosità alcune manifestazioni di altruismo che in realtà mascherano profondi sensi di colpa: mettendo in atto azioni altruistiche e generose, il soggetto ha la sensazione inconscia di avere espiato una pena.  Gli altruisti per ipocrisia, invece, hanno compreso che la reputazione in una collettività è molto importante. Essere generosi, in questo caso, non è un atto di altruismo ma di egoismo, in quanto è un comportamento artificiale teso a portare benefici. Vi sono molte persone che vivono nella perenne e inconscia ansia di mostrarsi buoni a tutti i costi. Questo implica uno sforzo non da poco perché, se le azioni meschine rimangono a lungo nella memoria, quelle nobili non durano a lungo, basta un’azione gretta per cancellarne molte altruiste. Questo crea moltissima ansia che l’altruista tiene sotto controllo grazie a un meccanismo a feedback che gli dà l’illusione di essere un eletto. Questo è il motivo per cui le persone altruiste sono esseri innaturali che hanno la spudoratezza di credersi degli eletti, mentre le persone egoiste sono quelle più sane da un punto di vista psicologico perché sono quelle che più si comportano secondo natura. Morale: attenti ai buoni, se avete davanti un lupo sapete sempre come e quando difendervi, ma se avete davanti una pecora potreste avere delle brutte sorprese.

Spread the love

Tag:, ,
Copyright 2017. All rights reserved.

Posted 10 dicembre 2016 by paolasirigu in category "Scatti", "Tipi umani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.